Image
Esegui ricerca

School of the Future

All’Istituto “Michele Laporta” di Galatina è stata inaugurata, dai Ministri della Pubblica Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Mariastella Gelmini, e per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e dall’Amministratore Delegato di Microsoft Italia Pietro Scott Jovane, un prototipo di Scuola Del Futuro realizzato da Microsoft, in base alla Convenzione tra l’azienda e il Ministero per la pubblica amministrazione e l’innovazione siglata a luglio del 2008.
Il Professor Piero Gallo, project manager della scuola, ci racconta come è nata la School of the Future:
 
“L’Istituto Tecnico Commerciale e per il Turismo Statale “M. Laporta” di Galatina (LE) vuole essere un centro di eccellenza per tutto il personale e gli utenti della scuola: docenti, studenti, famiglie e personale amministrativo.
In quest’ottica, tutta la struttura della sede è stata oggetto di trasformazioni tecnologiche e, di conseguenza, è stato ripensato il modo di fare scuola.
Puntare all’eccellenza significa non solo disporre di strumenti tecnologicamente avanzati, ma anche e fondamentalmente, di metodologie didattiche all’avanguardia. Metodologie che siano coerenti con le finalità della scuola del futuro e integrate ovviamente con la tecnologia.
 
Per raggiungere tali obiettivi la School of the Future, realizzata da Microsoft, prevede come fase d’avvio: 
  • l’utilizzo di un sistema wireless nell’ambito dell’intero istituto in modo che chiunque con un portatile e senza alcun cavo possa collegarsi a Internet all’interno dell’istituto;
  • l’utilizzo di lavagne interattive multimediali per impartire i vari insegnamenti, Ciò significa utilizzo di lavagne mobili e utilizzo di postazioni fisse particolarmente nei laboratori. La lavagna interattiva supera tecnologicamente e didatticamente quella di ardesia poiché rende lo studente protagonista del processo di apprendimento e lo catapulta in una nuova visione dell’interrogazione alla lavagna, che diviene così un momento più accattivante e decisamente più efficace. La lavagna consentirà al docente di registrare le proprie lezioni che potranno essere fruibili dagli studenti per mezzo del sito web della scuola;
  • l’utilizzo di una intranet scolastica;
  • un sito internet che non sia il classico sito informativo, ma consenta la gestione delle forme più avanzate di e-learning. A titolo di esempio, le famiglie degli studenti potranno conoscere in tempo reale le assenze, i ritardi e le valutazioni dei propri figli consultando con un apposita password il registro online della scuola. Ancora, gli studenti avranno una loro casella di posta nel dominio della scuola attraverso la quale si potranno condividere documenti, lavori, esercizi, compiti domestici, ecc. Attraverso la tecnologia Sharepoint Portal e altri strumenti sarà possibile concretizzare un sistema di web conference (videoconferenza) in modo che si possano avere colloqui con docenti in tempo reale, senza così doversi necessariamente recare a scuola: ciò agevolerà quelle famiglie che per motivi di lavoro spesso non possono presenziare ai colloqui con i docenti
  • per la presenza di appositi corsi di studio di Informatica, è stato allestito un ulteriore e più specifico laboratorio informatico (la scuola ,infatti, disponeva già di altri laboratori sia multimediali che linguistici) dotato di strumentazioni tecnologiche e software adatti per l’implementazione di applicazioni Microsoft .NET. Sarà così possibile impartire lezioni su linguaggi di programmazione evoluti e molto richiesti nelle università e nel mondo del lavoro. A tal proposito, la scuola, attraverso la sottoscrizione dell’abbonamento MSDNAA, fornirà agli studenti dei corsi Mercurio (ossia quelli a specializzazione informatica) i software originali relativi agli ambienti di programmazione.
  • un’apposita area di studio all’interno della biblioteca dell’Istituto composta da una serie di computer portatili per un accesso alla “biblioteca Internet”. Ciò per chi non disponesse di un proprio portatile e per garantire un facile accesso all’intera comunità ma anche per fare in modo che lo studio condotto dallo studente in biblioteca sia più efficace.
Ovviamente, l’impostazione della Scuola del futuro ha consentito all’Istituto di divenire scuola polo nell’ambito della formazione del personale docente in vista dell’utilizzo delle nuove tecnologie per la didattica.
Il fiore all’occhiello è comunque rappresentato dalle possibilità formative offerte agli studenti una volta diplomati. I più meritevoli (appunto le eccellenze) frequenteranno un tirocinio formativo di 6 mesi presso aziende che fanno capo a Microsoft e, se il periodo viene superato o se comunque i ragazzi continuano a mantenere uno standard elevato, saranno riconfermati per ulteriori 6 mesi superati i quali potranno essere trattenuti presso le aziende per un lavoro duraturo.
 
Alla cerimonia di inaugurazione svoltasi il 31 gennaio 2009 hanno partecipato il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca On. Mariastella Gelmini, il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione On. Renato Brunetta, il Ministro per gli Affari Regionali On. Raffaele Fitto, l’amministratore delegato di Microsoft Italia Dott. Pietro Scott Jovane, il direttore generale dell’ufficio scolastico regione Puglia, Lucrezia Stellacci e il sindaco di Galatina, Sandra Antonica, oltre naturalmente a molte autorità politiche militari e religiose, ai docenti e agli studenti della scuola.
La cerimonia, emozionante e altamente significativa, iniziata con il taglio del nastro inaugurale ha fatto emergere dalle parole dei ministri l’importanza dell’iniziativa nonché la valenza e i risvolti che tale progetto può avere nell’ambito della formazione degli studenti.”
 
 
Per qualsiasi ulteriore informazione o approfondimento consulta il comunicato stampa Conferenza stampa di inaugurazione del Centro di Eccellenza scolastica di Galatina partecipa al nostro forum.
 

 Gestisci il tuo profilo | Contattaci | Privacy e cookie | Condizioni per l'utilizzo | Marchi   Microsoft

© 2014 Microsoft

 

Questo sito è ospitato da Img Internet