Image
Esegui ricerca

School Social Network

Una proposta didattica per l'utilizzo delle piattaforme di social network

Vivere la scuola
Questo progetto prevede l‟utilizzo di piattaforme di network sociale per veicolare contenuti didattici.
Perché il network sociale?
Perché è una tecnologia di grande successo che è entrata a far parte della vita di molti.
Perché raggiunge in modo diretto molte persone (raggruppabili per interessi affini, ad es. studenti divisi per classe)
Perché è un sistema interattivo e consente l‟inserimento di commenti, feedback e documenti da parte dei gruppi autorizzati
Perché, rispetto ad una piattaforma di e-learning, è più aperto alla partecipazione e al coinvolgimento di molti e consente lo sviluppo dell‟apprendimento cooperativo di gruppo (cooperative learning) così come l‟interazione tra individuo e individuo (peer to peer) .

Vivere l'arte
In particolare nel progetto sono stati utilizzati i temi della Storia dell‟Arte attualizzandoli, cioè sviluppandoli emplicemente con riguardo a ciò che ci circonda nel tempo e nello spazio della vita reale.
Le opere da studiare e le ricerche da sviluppare sono suggerite dalla vita reale di ognuno.
Gli stessi temi sono visti in chiave anche interdisciplinare, e l‟opera d‟arte è lo spunto per parlare di altri argomenti e materie.
L‟intervento previsto sul social network non è invasivo (ciò allontanerebbe gli studenti ), è un intervento discreto e suadente, che tende a stimolare lo studente scendendo dalla cattedra.
E‟ come un promemoria, un quaderno di appunti, che rinvia agli ulteriori approfondimenti che si faranno in presenza, in aula, il giorno seguente.

Condividere
Alcune parti dell‟intervento didattico qui proposto sono realizzate con Ms Office Live Workspace ©, altri con Windows Live ©, altre ancora con Facebook©.
Le immagini precedenti e alcune delle seguenti mostrano una sperimentazione didattica sviluppata su Facebook con alcune classi del Liceo Scientifico dell‟I.I.S. “G.Fortunato” di Rionero in Vulture.
Le pagine seguenti mostrano più in particolare i contenuti sviluppati su Facebook.
Si rimarca sulla fondamentale questione che questo tipo di intervento si affianca a quello in presenza in aula, come in una FAD con metodologia blended, e configura uno stimolo allo studio pomeridiano, contribuendo anche al mantenimento di un rapporto amichevole tra docente-tutor e studente.

Per visualizzare l'intera lezione fai clic qui

Riccardo Lopes

 

 Gestisci il tuo profilo | Contattaci | Privacy e cookie | Condizioni per l'utilizzo | Marchi   Microsoft

© 2014 Microsoft

 

Questo sito è ospitato da Img Internet