Image
Esegui ricerca

Impostare il problema

Il primo passaggio per usare il comando Risolutore è costruire un foglio di lavoro che "vada d'accordo" con il Risolutore.
Questo comporta la creazione di una cella obiettivo che costituisce l'obiettivo da raggiungere (per esempio, una formula che calcola il ricavo totale che si vuole ottenere) e la definizione di una o più celle variabili che il Risolutore può variare per raggiungere l'obiettivo.

Il tuo foglio può contenere anche altri valori e formule che usano la cella obiettivo e le celle variabili. Perché il Risolutore svolga il suo compito, infatti, ciascuna delle celle variabili deve essere precedente alla cella obiettivo. In altre parole, la formula della cella obiettivo deve dipendere dalle celle variabili per una parte del suo calcolo.
Se non la imposti in questo modo, quando eseguirai il comando otterrai un messaggio di errore.

La figura mostra un semplice foglio che può essere usato per stimare il ricavo settimanale della nostra bottega del caffè e per determinare quante tazze di caffè dobbiamo vendere. La cella G4 è la cella obiettivo, che calcola il ricavo totale generato dalle tre bevande a base di caffè.

Le tre celle variabili del foglio sono D5, D9 e D13: questi sono i valori che vogliamo far determinare dal Risolutore nella ricerca di una soluzione che renda più alto possibile il nostro incasso settimanale. Nell'angolo in basso a destra dello schermo c'è un elenco di vincoli che dobbiamo di usare per la nostra previsione.Un vincolo è una regola limitativa (o un principio, guida) che stabilisce come e condotta l'attività commerciale.

Per esempio, immaginiamo che possiamo produrre solo 500 tazze di caffè (sia normale sia di prima qualità) per settimana. Inoltre, il nostro fornitore limita la produzione di caffè d'orzo a 125 per settimana, mentre un altro limite, quello della refrigerazione del latte, impedisce di superare le 350 bevande di caffè speciali

Questi vincoli contribuiranno a definire il problema e li specificheremo in una speciale finestra di dialogo quando eseguiremo il comando Risolutore. Il foglio di lavoro deve contenere delle celle che calcolano i valori usati come limiti (in questo esempio, da G6 a G8). I valori limite di questi vincoli sono elencati nelle celle da G11 a G13.

Elencare i vincoli non e necessario, però l'esplicitazione rende più facile la lettura del foglio.

 

 Gestisci il tuo profilo | Contattaci | Privacy e cookie | Condizioni per l'utilizzo | Marchi   Microsoft

© 2014 Microsoft

 

Questo sito è ospitato da Img Internet