Image
Esegui ricerca

Scuola, svolta tecnologica con lavagne digitali e pagelle sul web

Classi sempre più interattive, Gelmini e Brunetta siglano intese con Microsoft, Telecom, Intel e Ibm. Alla fine, 100 mila docenti in formazione e mini-pc per 40 mila ragazzi.
ROMA - La scuola alla svolta digitale: da quest'anno arrivano le lavagne interattive, si potranno consultare le pagelle on line, i genitori riceveranno sms dai presidi che li metteranno al corrente delle assenze ingiustificate dei figli. È quanto hanno spiegato i ministri Mariastella Gelmini (Istruzione) e Renato Brunetta (Innovazione), che hanno siglato alcuni protocolli di intesa con Microsoft, Telecom Italia, Intel ed Ibm per sostenere l'innovazione della didattica.

Certo, ha fatto notare qualche cronista, nelle aule mancano a volte anche i banchi e i registri, ma Gelmini spiega che sta "lavorando con il Tesoro per i fondi di funzionamento" e, comunque, la penuria di risorse "è una colpa del precedente governo". Intanto, in attesa di tali stanziamenti, la scuola si fa più tecnologica con le grandi aziende che diventano partner del governo per fornire le loro tecnologie e i loro prodotti a studenti e alunni.

Novità dell'anno saranno, in particolare, le Lim (lavagne interattive multimediali): a settembre ne sono state installate 7.697 che si aggiungono alle 3.300 già fornite dal dipartimento della Pubblica amministrazione. "Vogliamo aule sempre più digitali- hanno commentato i due ministri- e una didattica che sappia attrarre i ragazzi".

Sono già partiti i corsi di formazione per 30.000 docenti. Entro il prossimo giugno dovranno essere assegnate altre 10.000 lavagne, ma, come ha ammesso il ministro Gelmini, va rifatto il bando di gara: il precedente è stato annullato dal Tar per irregolarità (le ditte non avevano i requisiti).

Alla fine ci saranno 100.000 docenti in formazione. Intanto procede il progetto Cl@ssi 2.0 con 156 scuole selezionate per avere aule ultra-digitali. Da quest'anno arrivano, infine, pagelle on line, registri elettronici, sms per notificare le assenze. E 40.000 ragazzi saranno dotati di un mini-pc da usare anche in aula.
 

 Gestisci il tuo profilo | Contattaci | Privacy e cookie | Condizioni per l'utilizzo | Marchi   Microsoft

© 2014 Microsoft

 

Questo sito è ospitato da Img Internet